My Awesome Sonorous Life

REGIA : Giordano Torreggiani
SCENEGGIATURA : Filippo Proietti, Giordano Torreggiani
D.O.P. : Daniele Poli
OPERATORE : Fabio Tomassini
ASSISTENTE OPERATORE : Daniele Cruccolini
SEGRETARIA D’EDIZIONE : Giulia Fusaroli
VIDEO ASSIST : Giulia Massaccesi
COLOR CORRECTION : Andrea Gargano
FONICO DI SCENA : Marco Testa
MONTAGGIO : Fabio Tomassini
VFX : Andrea Battistoni
MUSICHE : Alessandro Deflorio
SOUND DESIGNER : Marco Testa
SCENOGRAFO : Roberto Papi
ASSISTENTE SCENOGRAFO : Giulia Ceccarani
MAKE UP : Francesca Pretini
HAIR STYLIST : Franca Bellisari
STORYBOARD : Daniele Schiavo
DIRETTORE DI PRODUZIONE : Tommaso Moroni
SEGRETARIA DI PRODUZIONE : Emanuela Dei Bardi
FOTOGRAFO DI SET : Sergio Coppi
GRAFICHE : Paola Patrizi

CAST:

LORENZO : Mico Cundari
RAGAZZA IN BICICLETTA : Silvia Ventura
CANTANTE : Lucio Mattioli
MUSICISTA(trombone) : Stefano Sbrighi
MUSICISTA(washboard) : Matteo Pacetti
BALLERINO : Paolo Silvestri
BALLERINA : Valentina Bagnato
POLIZIOTTO : Giordano Torreggiani
POLIZIOTTO : Filippo Proietti

SINOSSI (ITA):
Lorenzo è un fonico di scena di 85 anni che per tutta la sua vita ha raccolto e catalogato suoni di ogni tipo: di tanto in tanto ama riascoltarli ricordando così i momenti passati. Ma da anni ormai, Lorenzo è alla ricerca di un suono, quell’ultimo suono che manca per completare la sua collezione. Così, tutti i giorni l’anziano fonico si arma dei suoi strani apparecchi e esce di casa in cerca proprio di quel suono. Ne trova moltissimi ma nessuno che vada bene. Fino a quando, in una sera qualsiasi, perdendosi in mezzo al bosco, dopo aver camminato per tutto il giorno, Lorenzo alza lo sguardo al cielo e finalmente trova ciò che sta cercando: il suono che mancava per completare il suo collage sonoro, per riempire quel piccolo spazio nella sua vetrina, per arricchire la sua meravigliosa vita piena di suoni.

SINOSSI (ENG.):
Lorenzo is a 85 year old on set sound recordist who has been recording and archiving all sorts of sound all his life: every now and then he loves listening back to them, remembering in this way, past moments. For years now, Lorenzo is looking for a sound, the very last sound that will complete his lifetime collection. And so, everyday, the old sound recordist, armed with his “weird” sound equipment, leaves his house searching for that very sound. He finds many but none of them are the right one. One night, after roaming around all day, Lorenzo gets lost in the woods and staring at the sky, he finally finds what he’s looking for: the sound that is going to complete his sonorous collage, the sound that will fill that little space in his display, that will enrich his marvellous life full of sounds.